Raimondi Mario, un reduce dai lager nazisti

Sono passati pochi giorni dal 27 gennaio, Giorno della Memoria, ed ancor meno giorni dai fatti di Macerata.
Mi sono ricordato di un cislaghese, Mario Raimondi, a cui il 25 aprile 2006 ebbi l’onore di consegnare una medaglia d’oro , con la seguente motivazione:
“Per l’esempio datoci di saper mettere la propria vita a disposizione per salvare tante persone e per il bene della nostra Italia, il Comune di Cislago dona una medaglia d’oro al sig. Mario Raimondi”.

raimondi

Reduce dal campo di lavori forzati di Flossenburg, aveva conservato la fierezza e la voglia di lottare per la libertà propria e degli altri.

Mi aveva consegnato nell’aprile 2006 il racconto dattiloscritto della sua vita, che ho ritenuto giusto far conoscere a tutti.

Per motivi tecnici, ho dovuto suddividere il racconto i 5 parti, come pure la documentazione fotografica allegata al testo.

Il testo è nella sezione “Segnalazioni” a destra.

Raimondi Mario, un reduce dai lager nazistiultima modifica: 2018-02-08T21:52:08+01:00da fabrimazzu
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento